Mese: Gennaio 2019

La BCE potrebbe allentare i limiti autoimposti sugli acquisti – Westpac

La BCE potrebbe allentare i limiti autoimposti sugli acquisti – Westpac Al fine di domare le turbolenze del mercato estremo, nel maggio 2010 la BCE ha lanciato il suo Securities Market Program (SMP) in base al quale avrebbe acquistato quantità non specificate di obbligazioni sovrane in mercati secondari la cui profondità e liquidità sarebbero state compromesse. La BCE sta cercando di assicurarsi che le banche dispongano di liquidità sufficiente affinché possano continuare a concedere prestiti alle imprese. Sì, probabilmente la BCE può abbassare ulteriormente i tassi senza rischio. Nel concedere i prestiti, la BCE ha svolto il proprio ruolo di fornitore di liquidità o denaro pronto per operare con le banche. Proprio come le altre principali banche centrali, la BCE ha reagito abbassando i tassi di interesse e ampliando notevolmente le sue operazioni di rifinanziamento per il sistema bancario. La BCE è profondamente consapevole del rischio morale che crea nell'affrontare i problemi della zona euro esclusivamente attraverso il canale monetario. La BCE ha inoltre lasciato il tasso di deposito che paga alle banche per mantenere i loro soldi durante la notte a zero. La BCE si rivolge a politiche non convenzionali Il discorso del presidente Draghi al simposio della Banca centrale tenutosi a Jackson Hole nell'agosto 2014 ha segnato una nuova svolta nelle politiche della BCE verso una spinta espansiva attiva. Il più delle volte, la BCE può venire in soccorso solo dopo che il sistema è stato guidato vicino a un guasto (Eichengreen 2015). La BCE ha riconosciuto nella sua relazione che le tensioni sul debito dell'area dell'euro potrebbero costringerla a ritardare la graduale eliminazione delle operazioni di prestito a basso costo progettate per aiutare le banche durante la crisi finanziaria. Di conseguenza, la BCE è diventata non solo il prestatore di ultima istanza nei mercati del debito sovrano, ma anche un diretto garante della disciplina fiscale e degli impegni delle riforme strutturali da parte dei paesi EZ indebitati. Axel Weber, membro del consiglio direttivo della BCE, presidente della potente Bundesbank tedesca, ha esortato a limitare il programma di acquisto di obbligazioni e ha affermato che gli straordinari passi compiuti per alleviare la crisi del debito della zona euro hanno comportato un rischio per la stabilità dei prezzi. Una banca non deve presentare un rapporto su grandi transazioni in contanti che coinvolgono altre banche o agenzie governative. Inoltre, se ha motivo di ritenere che una serie di transazioni siano correlate, anche se non lo stesso giorno, la banca è tenuta a presentare un rapporto. Se ha un grande magazzino come cliente e il gestore di quel negozio preleva $ 20.000 in contanti per la cassaforte del negozio o per i registri, la banca non deve fare un rapporto ogni volta che succede. Le banche hanno anche la flessibilità di rimborsare i soldi dopo un anno se la loro situazione migliora. Avranno la possibilità di prendere in prestito a giugno, settembre, dicembre e marzo 2017. Invece, la banca può presentare un modulo con l'IRS identificando il negozio come un normale cliente aziendale. Molte banche hanno tagliato le loro riserve di debito da parte di governi in difficoltà finanziarie. Se entri in banca ogni giorno per una settimana e prelevi $ 8.000, puoi aspettarti che la banca presenti un rapporto. Le banche sono state recentemente accusate di privare le piccole imprese di credito a prezzi ragionevoli, con l'ombudsman delle piccole imprese Kate Carnell che suggerisce una banca sostenuta dai contribuenti e il leader dell'opposizione Bill Shorten che segnala l'accesso delle piccole imprese ai finanziamenti come una preoccupazione fondamentale. La banca emittente si assume la responsabilità primaria della capacità del consumatore di estinguere i debiti con la propria carta.